Finali nazionali U14 2017 - 2° Giornata

mercoledì 28 giugno 2017 10:00:00

Seconda partita e secondo KO per le nostre U14 a Bormio. Meno pesante nel passivo, ma la speranza era di riuscire a rimanere in partita più a lungo, e invece, a parte il primo quarto, anche questa volta la differenza fisica è stata determinante. 18-10 dopo i primi 10 minuti tutto sommato rimanendo in scia, ma poi nel secondo nuovamente un crollo repentino (3-23 di parziale). Se poi aggiungiamo che nel terzo quarto un incontro ravvicinato con la base di un canestro ha messo fuori uso Alessia Ceriotti (per fortuna niente di serio ma precauzionalmente è rimasta a riposo fino a fine partita) il contraccolpo psicologico anche per le altre è stato pesante. E se nel terzo quarto tutto sommato il divario non è esploso (8-14), nell'ultimo si è assistito a un mezzo crollo (5-30). Il finale 26-85 la dice tutta.

Il coach però è comunque soddisfatto per alcune prestazioni individuali e per l'impegno messo da parte di tutte dal primo all'ultimo minuto. "Anche in questa partita poi c'è stato spazio per tutte, e poter scendere in campo contro le migliori formazioni italiane di categoria credo sia un'importantissima e forse unica esperienza per tutte!! Se poi si riesce anche a iscrivere il proprio nome a referto la soddisfazione è ancora maggiore. Oggi è capitato anche all'ultima arrivata in squadra, che ha iniziato a giocare quest'anno, e che inevitabilmente anche nel corso della stagione ha avuto pochissimo spazio. Ha avuto a disposizione due tiri liberi e ne ha messo a segno uno. Brava Khristal! Nei pochi minuti giocati ha dimostrato di avere tanta voglia di mettere il suo piccolo mattoncino a servizio della squadra e la soddisfazione del punto realizzato è meritata! Un po' di scoramento c'è stato oggi durante la partita. Forse le avevo caricate troppo, perché credevo che avremmo potuto stare più vicino nel punteggio e invece questo non è successo, ma cominciamo ad attaccare di più il canestro, unendo cambi di velocità che nella fase regionale avevo visto molto meno. E questo probabilmente è il motivo della nostra presenza qui. Non avevamo velleità di vittoria, ma tanta voglia di fare un'esperienza irripetibile e di sfruttare quest'occasione per crescere. E questo sta accadendo. Vedremo se ora di sabato riusciremo anche a portare a casa un risultato positivo. Sarebbe un bel premio per il percorso fatto. Intanto pensiamo al prossimo impegno contro la forte Ragusa che gioca già con schemi, blocchi e pick&roll che le nostre avevano solo visto in tv finora!"
 
ASM - B.C. Borsi 26-85
Aesse: Durmishi 1, Bicciato, Marra 3, Ceriotti 10, Cevenini 7, Cereghini, Valoroso 1, Buciol 4, Rrapi, Panzeri.