Join the Game 2016

domenica 13 marzo 2016 18:50:00

Join the Game 2016Titolo regionale U13 del Join the Game conquistato per la nostra squadra composta da Giulia Buciol, Alessia Ceriotti e Anna Cevenini.

Sul campo di Ravina questa mattina alle 9.00 è cominciata la cavalcata vincente che ha portato al raggiungimento dell'ambito traguardo che regala le finali nazionali di 3c3 a Jesolo il 24-25 aprile.

L'avventura non era cominciata con il piede giusto subendo subito una sconfitta nel girone eliminatorio. Un eloquente 1-4 subito dal terzetto delle Tantaroba Sisters ha svegliato le nostre atlete che nella fase provinciale di Merano del 21 febbraio avevano fatto un percorso netto (20-0, 20-0, 8-1) senza subire nemmeno un canestro in 3 incontri. Le attenuanti c'erano: alzataccia come nei giorni di scuola, prima partita della giornata che ha un impatto più "pesante" se non si parte con il piede giusto, e malanni fisici di stagione che hanno debilitato negli ultimi giorni 2 delle 3 ragazzine.

Poco male. La sconfitta ha avuto l'effetto di una doccia fredda e a pagarne le spese sono state le avversarie successive: 7-0 al BRB D e 4-1 al Belvedere 4 e secondo posto del girone raggiunto alle spalle delle brave cestiste della Pallacanestro Bolzano che dopo la vittoria con le nostre hanno proseguito senza perdere anche le altre due partite.

A questo punto la griglia del tabellone a eliminazione diretta prevedeva lo scontro con la terza dell'altro girone, il BRB E.
Finalmente si è trovata di nuovo la vena realizzativa dei momenti migliori e la partita finisce 14-5.

L'ostacolo della semifinale prende un po' inaspettatamente le sembianze del BRB D (già incontrato nel girone nella partita "del riscatto"), che nei quarti ha eliminato la vincitrice dell'alto girone Cestistica Rivana 1.

Il remake della partita della fase a gironi va come era andata in precedenza e con un confortante 8-2 l'accesso alla finale è assicurato.
In finale si "aspettava" ancora una squadra del proprio girone, le vincitrici del girone per la precisione (le Tantaroba Sisters nostre giustiziere all'esordio odierno), e invece sono incappate in una sconfitta piuttosto netta contro le padrone di casa del Belvedere 4.

Finale quindi con un gran tifo dagli spalti per chi in quella palestra gioca e si allena tutto l'anno, anche se non hanno mancato di farsi sentire i nostri genitori al seguito (sempre a sostenere e ad incitare le nostre portacolori) con l'aggiunta di diverse "avversarie" dal campo, che avendo ormai stretto un rapporto di amicizia con Alessia, Anna e Giulia, non hanno mancato di far sentire il proprio appoggio. Finale combattuta con meno errori al tiro da parte nostra che ha portato ad accumulare un po' alla volta sempre più margine, fino all'11-3 finale.

Grande soddisfazione per i due allenatori e per i genitori in tribuna per il bellissimo traguardo raggiunto, sognato già da qualche mese e che finalmente è diventato realtà. Brave, brave e brave!!

Neanche il tempo di festeggiare che già comincia il torneo U14, dove schieravamo un'altra squadra che a Merano si era ben comportata meritando questa qualificazione con un percorso altrettanto netto, pur concedendo un po' di più alle avversarie (9-4, 14-6, 7-5 e 6-3).

Gaia Ceriotti, Giulia Bicciato, Anna Cevenini (non un'omonima... la stessa che aveva appena vinto l'U13) e Martina Marra avevano le carte in regola per ben figurare, ben consapevoli del valore delle avversarie, BRB e Cestistica Rivana permettendo (queste ultime capaci di qualificarsi anche nel torneo maschile con la stessa squadra nelle qualificazioni trentine!!).

Purtroppo pronti - via e già al primo incontro Gaia e Anna escono malconce per una dolorosa botta alla coscia la prima e una leggera distorsione alla caviglia la seconda. Al di là del risultato (sconfitta contro le cugine del Charly 8-10) era l'infermiera a preoccupare maggiormente. Ma la determinazione e la voglia di giocare hanno permesso di stringere i denti e di proseguire il cammino con qualche cambio in più per chi non era al 100%. E quindi diventava importante adesso l'apporto di Giulia e Martina.

Senza neanche il tempo di riposare qualche minuto per leccarsi le ferite del primo incontro e subito il calendario presenta lo scontro con le amiche rivane. Impietoso il responso del verdetto: 5-15 e morale che comincia a calare. Finalmente una pausa per guardare una partita delle altre e poi di nuovo in campo per 3 partite consecutive: sconfitta senza se e senza ma anche con la formazione bolzanina (fronte Pall. Bz) delle Smile of Sisters (5-10) e a questo punto la reazione che non ti aspetti. Ancora a secco di vittorie è il turno delle bolzanine del BRB Nera (una delle sicure favorite alla vittoria finale e reduci da sole vittorie fino a quel momento), e finalmente trovata la strada giusta e grande vittoria per 8-5 che lascia ancora qualche speranza per il passaggio alle semifinali. Speranze che diventano realtà quando nell'ultimo incontro vengono battute le giocatrici di casa del Belvedere 2 (8-3). A questo punto il quarto posto, ultimo utile per passare alla fase finale, è assicurato e si attende il nome dell'avversaria dall'ultima partita del girone. Un pareggio tra Charly e Cestistica Rivana consente al BRB Nera di guadagnare la prima posizione per maggior numero di vittorie negli scontri diretti con le altre due formazioni arrivate a pari punti in testa (Charly e Cestistica Rivana) e quindi si ripropone la sfida del riscatto del girone. L'ottimismo non mancava visto il precedente di 20 minuti prima, ma l'esito questa volta punisce severamente le nostre, brave comunque per aver portato a termine il torneo nonostante le zoppie. 1-8 che manda in finale le bolzanine nella finale annunciata contro la Cestistica Rivana che ha avuto i suoi problemi a superare il Charly nell'altra semifinale (6-4 per le trentine).

Finale molto accesa e combattuta che premia le altoatesine che faranno compagnia all nostre U13 a Jesolo il 24 e 25 aprile.

Chiusa questa bella parentesi di 3c3 si torna a tuffarsi nuovamente nel campionato, che sabato prevede la terza edizione di questa stagione del derby con il Charly, e ancora prima, martedì, c'è la trasferta con i cugini - amici del Maia per vedere i quarti di finale di Eurocup a Trento, dove si affrontano, in un derby tutto italiano, Aquila-EA7. È vero che questo fa perdere un allenamento alle ragazze, ma certe occasioni vanno sfruttate e noi abbiamo colto la palla al balzo.